Siamo tutti un po’ border(blogger)

Tra lavoro e (meritate) vacanze, finisce che sono costretta a scrivere di quello che mi pare anche per lavoro (invece che qui). Per YourBrandCamp ho scritto una piccola riflessione su una piccola realtà come l’Associazione BastiMenti che sta facendo un  esperimento grande. Un giornale, una radio, un blog possono aiutare chi attraversa o ha attraversato la… Continue reading

Il burnout nella relazione di cura: storie che bruciano

Chi si prende cura dei medici (e non dimentichiamo gli infermieri e tutti gli operatori sanitari)? Oggi vorrei parlare di burnout, un problema tipico delle professioni d’aiuto, che ha un forte impatto sulla loro salute ma anche importanti ricadute sociali ed economiche.  Rapporti interpersonali  impegnativi e ad alto impatto emotivo possono “bruciare” il  curante*, che… Continue reading

In primo luogo, l’empatia risolve l’alienazione. Il beneficiario almeno per il momento, si riconosce come una parte connessa alla razza umana (…) per un altro essere umano ho un senso. Così sono in contatto, addirittura in rapporto con altri. Non sono più isolato Carl Rogers, Un modo di essere

“A medicine practiced without a genuine and obligated awareness of what patients go through may fulfill its technical goals, but it is an empty medicine, or, at best half a medicine”   Rita Charon, Narrative Medicine: Honoring the Stories of Illness

Medicina Narrativa e compliance

La compliance, questa sconosciuta. Leggevo nei giorni scorsi questo articolo in cui, ancora una volta, sono presentati dati allarmanti dell’AIFA rispetto all’aderenza alla terapia. Perché i pazienti non seguono le terapie? Molto spesso andiamo dal medico con la pretesa che ci guarisca, quasi fosse dotato di poteri taumaturgici, “oh, sacerdote della Sacra Scienza Medica liberami dal mal… Continue reading